adidas AdiEase, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco Ftwbla/Negbas/Ftwbla, 42 EU

B01MS00NTQ

adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU

adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU
  • Materiale esterno: Sintetico
  • Fodera: Sintetico
  • Materiale suola: Sintetico
  • Chiusura: Stringata
adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU adidas Adi-Ease, Scarpe da Ginnastica Unisex – Adulto, Bianco (Ftwbla/Negbas/Ftwbla), 42 EU

Non più tardi di un mese fa, aveva detto che Bonucci sarebbe rimasto e diventato il futuro capitano della Juve, ma stavolta Massimiliano Allegri è convinto di sapere come andrà: «Non ho paura che Dybala vada via». Il Barca ha iniziato la corta, ma il numero 21 bianconero non cambierà casa, anche  se Neymar dovesse andare al Psg . Di certo, stasera a New York, alla mezzanotte italiana, l’argentino e il brasiliano saranno avversari. L’allenatore bianconero è convinto che sarà il primo passo di un’altra grande stagione. Come, del resto, è stata quella scorsa, come vuole ricordare: «Mi spiace che la Juventus sia stata screditata dopo la finale, perché io dico che ha fatto una grande stagione». Dunque, si aspetta tanto anche adesso: «La squadra è rimasta la stessa per dieci undicesimi, e in più sono arrivati giocatori importanti, come Douglas Costa, Szczesny e De Sciglio».

Poche parole su Bonucci, con l’intenzione di  CONVERSE Pro Leather Vulc Mid sneakers PELLE DUST PINK D GREY 385
: «Leonardo ha fatto una scelta e l’ha comunicato alla società. Spesso succede che nel calcio uno cambi: altri motivi non ci sono».

Traduzione di Isabella C. Blum
Nike Air Relentless 6, Scarpe da Corsa Uomo Obsidian/White/Paramount Blue
 
2015, pp. 411 , 32 tavv. f.t. 
isbn: 9788845930201
Temi:  Autobiografie Psicologia / Psicoanalisi / Psichiatria
€ 22,00 -15% € 18,70
Condividi su:     
WISHLIST
AGGIUNGI AL CARRELLO
IN COPERTINA
Oliver Sacks a New York nel 1961. Foto di Douglas White.
AUTORE
ALTRE EDIZIONI
2015, pp. 411
€ 10,99
RISVOLTO

«Sono un uomo dal carattere veemente, con violenti entusiasmi ed estrema smoderatezza in tutte le mie passioni» scriveva Oliver Sacks in un articolo apparso il 19 febbraio 2015 sul «New York Times», nel quale annunciava, con brutale sobrietà, di soffrire di un male incurabile. È quindi inevitabile che  In movimento , la sua autobiografia, sia innanzitutto una rassegna di passioni, descritte con la lucidità dello scienziato e l'audacia dello psiconauta, con la schiettezza del diagnosta e il gusto per la digressione di un dotto seicentesco. E sarà un piacere, per i lettori di Sacks, sentirlo parlare di sé: dell'ossessione per le moto e il sollevamento pesi, della dipendenza dalle amfetamine, del lacerante rapporto con il fratello schizofrenico e con la madre (il «più profondo e forse, in un certo senso, più vero della mia vita»), di quando disintegrò per l'ammirazione unita alla frustrazione un libro di Aleksandr Lurija, il fondatore della neuropsicologia e di quella «scienza romantica» a cui sarebbe sempre rimasto fedele. Alla fine, non si potrà evitare di riconoscere che Oliver Sacks è stato il più romanzesco di tutti i personaggi romanzeschi di cui ha scritto. Soprattutto, questo resoconto di studi e amicizie, legami sentimentali e debiti intellettuali, abitudini e fissazioni è un'ulteriore riprova che per Sacks il «delicato empirismo» di Goethe non era un semplice metodo di ricerca, ma uno stile di vita.

arà ricordata come l’estate del boom delle case-vacanza, ma sopratutto come l’estate della tassa sugli affitti turistici. Entrata in vigore a stagione già iniziata, la cedolare secca del 21% sugli affitti brevi ha creato scompiglio tra i proprietari delle case e i gestori dei portali web e delle agenzie immobiliari. E al primo appuntamento mensile con l’imposta - il 17 luglio scorso - qualcuno ha dato forfait.

È il caso di  Airbnb , di  Homeaway  e della  Fiaip , la Federazione italiana agenti immobiliari professionali, che non hanno versato l’imposta relativa agli affitti di giugno perché «continuiamo a trovarci nell’impossibilità tecnica di adeguarci a quanto previsto dalla manovrina perché l’agenzia delle Entrate non ha fornito indicazioni pratiche sostanziali», hanno spiegato in una nota congiunta.

Da Airbnb aggiungono che è complicato riuscire a adempiere a questo obbligo visti i tempi strettissimi: «Abbiamo in Italia oltre 120mila host ma la cedolare si applica solo alle persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività di impresa, con necessità quindi di una verifica caso per caso da parte di Airbnb: dobbiamo contattare i singoli host per capire qual è la loro posizione fiscale».

AMBIENTI

PRODOTTI